Set 22

I CASI RISOLTI di “Debiti addio” – Nuova sentenza favorevole, ottenuto accordo per pagare solo un terzo del debito.

Sandro, classe 1972, artigiano di Milano, aveva contratto debiti per oltre 220.000 €. Ottenuto accordo per pagarne solo un terzo.

Nuova sentenza favorevole del Tribunale di Milano ottenuta dai legali di Debiti Addio, grazie alla Legge sul Sovraindebitamento.

Sandro è un nostro assistito di Milano che per un certo periodo di tempo ha lavorato come artigiano.

Per aprire l’attività aveva contratto un finanziamento, ma nel corso degli anni seguenti, a causa della crisi economica, non è più riuscito a far fronte alle rate ed ha iniziato ad accumulare debiti anche con il fisco, essenzialmente per tributi non versati.

Ai debiti contratti per l’attività, si aggiunge anche un mutuo ipotecario gravante su un piccolo immobile acquistato da Sandro come prima casa.

Nel 2013 il nostro cliente è costretto a chiudere partita IVA e fortunatamente riesce a trovare un lavoro da dipendente, ma ormai i debiti ammontano a più di 220.000 €.

A seguito dell’istanza proposta dai nostri legali, il Tribunale di Milano ha ammesso il nostro cliente alla procedura di liquidazione prevista dalla Legge sul Sovraindebitamento:

i creditori saranno soddisfatti tramite il ricavo derivante dalla vendita all’asta dell’immobile di proprietà, unico bene presente nel patrimonio del cliente, peraltro di valore ridotto, anche a causa del pessimo stato in cui lo stesso si trovava a causa di un annoso sfratto, conclusosi soltanto di recente.

Oltre alla liquidazione dell’immobile, il Tribunale ha chiesto un ulteriore sforzo a Sandro invitandolo, al fine di risanare la propria posizione, a decurtarsi per un periodo limitato di quattro anni, una piccola porzione del proprio stipendio.

Grazie all’intervento dei nostri legali, Sandro è riuscito a risanare il debito corrispondendo solo un 1/3 del totale dovuto.

***

Sentenza del Tribunale

***